LE INDAGINI DIFENSIVE IN SEDE DI GIUDIZIO ABBREVIATO ALLA LUCE DELLA RIFORMA ORLANDO

Introducendo la legge n. 103 del 23 Giugno 2017, recante “ Modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e all’ordinamento penitenziario”, nota come “riforma Orlando”, il legislatore ha riservato protezione a che non si verifichi un uso distorto del poter depositare “all’ultimo” i risultati delle investigazioni , limitando nel tempo il deposito di questi ultimi, sicché garantire più ampi spazi di indagine al pubblico ministero, al fine di operare un riequilibrio del “gioco” tra le parti.                                         Leggi tutto “LE INDAGINI DIFENSIVE IN SEDE DI GIUDIZIO ABBREVIATO ALLA LUCE DELLA RIFORMA ORLANDO”

LA STORIA PREGRESSA DELLE INVESTIGAZIONI DIFENSIVE: UN DIRITTO NEGATO?

Il legista del 1988 non aveva marcato chiaramente i lineamenti di quella che veniva definita come la fase di attività di indagine difensiva: tracciando l’art. 38 delle Disp. Att., aveva infatti solo accennato al diritto alla prova. Quella che per prima ha inciso maggiormente sul tema delle indagini difensive all’interno del sistema processuale penale italiano, innovandolo su tal fronte, è stata la legge n. 332 del 1995, la quale ha in modo assoluto sottoposto all’attenzione dell’opinione pubblica il valore della centralità dell’indagine difensiva nel processo penale. Leggi tutto “LA STORIA PREGRESSA DELLE INVESTIGAZIONI DIFENSIVE: UN DIRITTO NEGATO?”